Lezionidivolo.it sarà a didatta Italia 2017

Cari amici una notizia importante: pedagogia&didattica.it e lezionidivolo.it saranno presenti a Didacta Italia 2017, si tratta della principale manifestazione europea sulla didattica. In particolare abbiamo curato un workshop su gli sportelli di ascolto scolastici e Stefano Coquinati sarà parteciperà a diversi altre attività in qualità di presidente di UNIPED Unione Italiana Pedagogisti.
Le attività sono accreditate Miur per la formazione.
Chi volesse partecipare ci contatti per avere i pass.

UNIPED – UNIONE ITALIANA PEDAGOGISTI
FIERA DIDACTA ITALIA
27-29 SETTEMBRE, FIRENZE ITALIA
Uniped ha voluto essere presente a didatta con un suo stand e un calendario di eventi.
Riteniamo importante ribadire il nostro ruolo professionale a fianco delle famiglie e degli insegnanti. La scuola non è solo uno degli ambiti in cui i pedagogisti esercitano la professione ma è il luogo per eccellenza dell’educazione e dell’apprendimento.
In questi tre giorni proporremo una serie di workshop di dibattiti e di comunicazioni per raccontare lo stato dell’arte della nostra professione. Saranno con noi esperti, docenti universitari e professionisti che maggiormente si sono distinti nel panorama italiano.
Saranno presenti anche le scuole che operano nella formazione dei pedagogisti clinici.

Il Festival Biblico 2017 è iniziato!

Cari amici in questi giorni si svolge a Vicenza il  Il Festival Biblico 2017

Il festival è una occasione di incontro, una occasione piacevole di riflessione e di condivisione. Il tema di questa 13a edizione è il viaggio: “Felice chi ha la strada nel cuore”.





Ci teniamo particolarmente a segnalarvi il “FESTIVALFAMIGLIA” che si svolgerà Sabato 27 maggio al Parco Querini dalle ore 14.00. Si tratta di un appuntamento rivolto a tutta la famiglia, con laboratori, spettacoli e divertenti attività. 

Intorno alle 16.00 potremmo incontrarci alla “tenda del tè” per una conferenza concerto rivolta ai genitori ...perché “educare è un grande viaggio”. 

Vi aspettiamo!


Che cos’è il metodo di studio?

Possiamo pensare al metodo di studio come un buon alleato per un imparare meglio e più velocemente, ma il metodo ci richiede un atteggiamento attivo e consapevole.

Un buon metodo di studio inizia sempre in classe, durante la spiegazione per poi continuare a casa.



Il tempo in classe serve per ascoltare l’insegnante e per prendere appunti. 

Questa fase è fondamentale per tre almeno aspetti: 
Si inizia subito a trasformare l'ascolto in apprendimento, quindi si risparmia tempo!
L’insegnante può chiarire subito eventuali dubbi relativi ai contenuti. 
Ascoltare l’insegnante permette di individuare quali contenuti sono più importanti, quindi ricavare informazioni in previsione della valutazione. 

Consiglio...  Migliorare il metodo è possibile ma la prima regola è "in classe stai molto attento e pronto a pendere appunti, a fare schemi o segnare tracce sul libro".

Metodo di Studio a Vicenza


In una società in continua trasformazione la gestione dell'apprendimento è diventata una delle competenze chiave di molte professioni. Oggi, più che mai, il percorso scolastico ed universitario rappresenta la base su cui costruire il successo personale e progessionale. A scuola spesso i ragazzi si trovano in difficoltà perché vedono che i loro sforzi non portano risultati positivi e si demotivano.
Migliorare lo stile di apprendimento, l'organizzazione del lavoro e la consapevolezza delle proprie capacità sono i tre passaggi fondamentali per gestire al meglio i processi di apprendimento.
Il dottor Stefano Coquinati (Pedagogista) terrà 3 diversi incontri rivolti a studenti e genitori

MARTEDÌ 8 NOVEMBRE 2016

15:30 – 16:30 - Incontro per i ragazzi degli istituti superiori
17:00 – 18:00 - Incontro per genitori e ragazzi delle scuole medie
18:30 – 19:30 - Incontro per i genitori dei bambini delle scuole elementari

IMPORTANTE!
Gli incontri sono gratuiti ma a numero chiuso.

Si svolgeranno nei locali del Polo Giovani B55 in Contra' Barche, 55 a Vicenza. Per partecipare è necessario inviare una e-mail a info@informagiovani.vi.it o chiamare lo 0444 222045

Le LIFE SKILLS per fare prevenzione a scuola


Secondo l'Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS - 1993) le Life Skills sono l'insieme di abilità personali e relazionali che servono per governare i rapporti con il resto del mondo e per affrontare positivamente la vita quotidiana, "competenze sociali e relazionali che permettono ai ragazzi di affrontare in modo efficace le esigenze della vita quotidiana, rapportandosi con fiducia a se stessi, agli altri e alla comunità", abilità e competenze "che è necessario apprendere per mettersi in relazione con gli altri e per affrontare i problemi, le pressioni e gli stress della vita quotidiana. La mancanza di tali skills socio-emotive può causare, in particolare nei giovani, l'instaurarsi di comportamenti negativi e a rischio in risposta agli stress".

Le Life Skills Consistono quindi nella capacità di una persona di mantenere uno stato di benessere psicologico e di manifestarlo in comportamenti adattivi e positivi nell’interazione con gli altri. Il ruolo importante delle competenze psicosociali nel promuovere la salute intesa come benessere fisico, mentale e sociale è evidente soprattutto per quei problemi relativi alla salute che riguardano comportamenti determinati dalla mancanza di abilità nell’affrontare in modo efficace stress e pressioni della vita. Gli interventi di promozione delle competenze psicosociali sono quelli che aumentano le risorse di coping di una persona, e le sue competenze personali e sociali. In programmi di prevenzione rivolti a bambini e adolescenti questo può essere dato dall’insegnamento di Life Skills in un ambiente d’apprendimento supportante.

  1. Capacità di prendere decisioni (Decision making): saper decidere in modo consapevole e costruttivo "nelle diverse situazioni e contesti di vita"; saper elaborare "in modo attivo il processo decisionale può avere implicazioni positive sulla salute attraverso una valutazione delle diverse opzioni e delle conseguenze che esse implicano";
  2. Capacità di risolvere problemi (Problem solving): saper affrontare e risolvere in modo costruttivo i diversi problemi che "se lasciati irrisolti, possono causare stress mentale e tensioni fisiche";
  3. Capacità di affondare in modo flessibile ogni genere di situazione (Creatività): saper trovare soluzioni e idee originali, competenza che "contribuisce sia al decision making che al problem solvine, permettendo di esplorare le alternative possibili e le conseguenze delle diverse opzioni";
  4. Capacità di analizzare e valutare le situazioni (Senso critico): saper "analizzare informazioni ed esperienze in modo oggettivo, valutandone vantaggi e svantaggi, al fine di arrivare a una decisione più consapevole", riconoscendo e valutando "i diversi fattori che influenzano gli atteggiamenti e il comportamento, quali ad esempio le pressioni dei coetanei e l'influenza dei mass media";
  5. Capacità di esprimersi (Comunicazione efficace): sapersi esprimere in ogni situazione particolare sia a livello verbale che non verbale "in modo efficace e congruo alla propria cultura", dichiarando "opinioni e desideri, ma anche bisogni e sentimenti, ascoltando con attenzione gli altri per capirli, chiedendo, se necessario, aiuto;
  6. Capacità di interagire e relazionarsi con gli altri in modo positivo (Skill per le relazioni interpersonali): sapersi mettere in relazione costruttiva con gli altri, "saper creare e mantenere relazioni significative" ma anche "essere in grado di interrompere le relazioni in modo costruttivo"
  7. Capacità di leggere dentro se stessi (Autocoscienza): conoscere se stessi, il proprio carattere, i propri bisogni e desideri, i propri punti deboli e i propri punti forti; è la condizione indispensabile per la gestione dello stress, la comunicazione efficace, le relazioni interpersonali positive e l'empatia;
  8. Capacità di comprendere gli altri (Empatia): saper comprendere e ascoltare gli altri, immedesimandosi in loro "anche in situazioni non familiari", accettandoli e comprendendoli e migliorando le relazioni sociali "soprattutto nei confronti di diversità etniche e culturali";
  9. Capacità di riconoscere le proprie emozioni e quelle degli altri (Gestione delle emozioni): "essere consapevoli di come le emozioni influenzano il comportamento" in modo da "riuscire a gestirle in modo appropriato"e a regolarle opportunamente;
  10. Capacità di governare le tensioni (Gestione dello stress): saper conoscere e controllare le fonti di tensione "sia tramite cambiamenti nell'ambiente o nello stile di vita, sia tramite la capacità di rilassarsi".

STUDIARE MENO, STUDIARE MEGLIO incontro sul metodo di studio.

Cari ragazzi, cari genitori e cari insegnanti abbiamo pensato ad un incontro formativo sul metodo di studio intitolato:

"STUDIARE MENO, STUDIARE MEGLIO"
come migliorare il metodo di studio 



Vi aspettiamo 
Lunedì 14 dicembre 2015 alle ore 17.00 
presso
l'auditorium "Falcone Borsellino" a Costabissara 

Relatore dott. Stefano Coquinati

Con l'occasione sarà presentato lo sportello d'ascolto finanziato dal Comune di Costabissara ed attivo presso l'Istituto Comprensivo "Ungheretti"

Sportello di Consulenza Pedagogica per genitori, alunni ed insegnanti presso l'Istituto Comprensivo di Costabissara




Riparte il servizio di consulenza rivolto a genitori e ad alunni che si propone di aiutare la famiglia sul versante educativo, offrendo un luogo di confronto e di crescita.

Lo sportello, gestito dal dott. Stefano Coquinati, pedagogista è a disposizione tutti i  martedì dalle ore 8.30, presso le Scuole Medie di Costabissara.

Informazioni e prenotazioni al numero 0444.971163.
Il servizio è gratuito, finanziato dai comuni di Costabissara e Gambugliano.